FOCUS

Ultime novità, eventi, curiosità e informazioni

  • La nuova Jaguar XF Aurora Due Posti con trazione integrale AWD

    La nuova Jaguar XF Aurora Due Posti con trazione integrale AWD

    Inarrestabile anche in condizioni meteo avverse come sul bagnato, sul ghiaccio o sulla neve. Elevata stabilità di marcia e trazione perfetta per un controllo al 100%

    Il concetto di “trazione integrale” è troppo spesso associato a salite impervie o a pesanti veicoli fuoristrada. Ma perché rinunciare a una totale affidabilità e a un dinamismo sorprendente anche a bordo di un’autofunebre su strade normali?

    La trazione integrale Jaguar AWD è un sistema che consente di monitorare costantemente la superficie stradale e gli input del guidatore centinaia di volte al secondo e quando serve ridistribuisce perfettamente la potenza dalle ruote posteriori a quelle anteriori garantendo agilità e controllo in ogni momento.

    Poi, quando la superficie migliora, il sistema AWD restituisce la potenza alle ruote posteriori per farti provare la tipica esperienza di guida Jaguar.

  • Aspettando le stelle...

    Aspettando le stelle...

    Tutti con il naso all’insù, a scrutare il cielo notturno per esprimere un desiderio. Come ogni estate si rinnova il fenomeno delle stelle cadenti. Che, in realtà, non sono... stelle. Bensì meteoriti, frammenti di roccia e polvere rilasciati dalla cometa Swift-Tuttle: come ogni anno quando l'orbita della Terra passa vicino allo sciame, questi "detriti" vengono attratti dalla forza di gravità del nostro pianeta e al contatto con l'atmosfera terrestre prendono fuoco, lasciando dietro a sé una scia visibile anche ad occhio nudo.

    Chiamate Perseidi, perché sembrano provenire da un punto del cielo nella costellazione di Perseo, possono essere osservate da fine luglio a fine agosto, ma tradizionalmente il culmine coincide con la notte del 10 agosto (anche se oggi gli scienziati spostano il picco avanti di un paio di giorni): ecco perché dalla tradizione sono state identificate con le Lacrime di  San Lorenzo,  il martire bruciato vivo e festeggiato proprio in quella data.  Secondo una credenza ancora molto diffusa, un desiderio espresso nel momento in cui si vede nel cielo una stella cadente verrà esaudito al più presto.

    Da sempre questo spettacolo ha affascinato l'uomo e anche noi ci siamo lasciati ispirare dallo spettacolo delle stelle cadenti per ripercorrere le principali tappe di un'altra "stella", quella  a tre punte del modello Mercedes-Benz che ha contribuito all’affermazione delle autofunebri Pilato e decretato un incredibile successo nel settore dell’autotrasformazione. Allora, con un occhio puntato in cielo, nell’attesa della nuova generazione classe E 213………….

  • Nuova XF Pilato GrandAurora

    Nuova XF Pilato GrandAurora

    Il 2016 è l'anno della nuova XF, firmata dalla nostra azienda in sinergia con la blasonata casa britannica: dopo un impegnativo lavoro di sviluppo, siamo ormai pronti per il debutto.

    La partnership ufficiale con il grande gruppo automobilistico è tutt'altro che una mera questione formale o di prestigio, come all'apparenza potrebbe sembrare: il supporto di Jaguar ci garantisce un continuo scambio di informazioni tecniche ed ingegneristiche, altrimenti precluse ad altri. Tanto che il marchio inglese ci ha fornito oltre ai dati CAD del veicolo, anche una TT car (Tooling Trials) ovvero una vettura di pre-produzione non destinata al mercato, su cui sviluppare le specifiche modifiche. Aspetto fondamentale quando si tratta di intervenire su vetture sempre più evolute ed automatizzate: si pensi solamente all'avveniristico sistema elettronico e di interconnessione.

    Per tutta la fase di elaborazione e di realizzazione del progetto, i nostri ingegneri hanno costantemente lavorato in team con i colleghi d'Oltre Manica: proprio grazie a questa stretta collaborazione  che deriva dall’accordo con Jaguar, riusciamo a dar vita ad un prodotto con le stesse caratteristiche dell'originale. Progettare da un veicolo esistente, partendo dallo stile e con il valore aggiunto della creatività a cui si aggiunge una dotazione tecnologica all’avanguardia.

    E’ così che nascono le nostre autofunebri: si parte sempre da un’approfondita analisi della struttura e dei materiali del veicolo originario perché costituisce la fase progettuale in cui nasce la qualità del prodotto, per abbracciare poi tutti gli aspetti di stile e design del veicolo completo, senza trascurare i vincoli di natura pratico-funzionale.

    SCOPRI SUBITO LA NUOVA Jaguar XF - Quattro Posti GrandAurora »

  • NUOVA CLASSE V: La bellezza non è mai stata così pratica

    NUOVA CLASSE V: La bellezza non è mai stata così pratica

    E’ nata una nuova “classe” di vetture della Stella: Mecedes-Benz classe V: un monovolume  dall’aspetto espressivo e carismatico, e con un equipaggiamento tra i più moderni e funzionali della categoria.

    Come tutti sanno, la funzionalità per un  monovolume è un must mentre il comfort e lo stile un piacere: la nuova classe V coniuga tutto questo come nessun altro veicolo del suo segmento. Disponibile in due passi, tre lunghezze (da 4895 a 5370 mm), tre motorizzazioni e con numerosi equipaggiamenti a richiesta, la nuova Classe V risulta il mezzo ideale anche per l’imprenditoria funeraria, grazie a un abitacolo realizzato con estrema raffinatezza e materiali pregiati,  e un vano di carico particolarmente ampio e versatile che ben si adatta ad essere allestito per il trasporto funebre.

    Grazie a un impatto visivo sofisticato ed emozionale, classe V rappresenta un mezzo che bene si appresta per essere usato anche per il rito funebre. Al centro del poderoso frontale si trovano la mascherina del radiatore verticale con la Stella centrale e i gruppi ottici che, in anteprima per questo segmento, presentano tutte le funzioni delle luci con tecnologia LED. Inoltre, con i nuovi sistemi di sicurezza al top di gamma, tipici di ogni vettura Mercedes-Benz, classe V apre la strada a una nuova generazione di monovolume. Anche gli interni propongono un’idea completamente nuova per la categoria: particolarmente attraente è la forma dinamica della plancia portastrumenti, suddivisa in due parti separate da un inserto tridimensionale che crea un effetto ottico di grande ariosità e conferisce un tocco di sofisticata eleganza.

    Classe V dispone, inoltre, di tutti i sistemi di sicurezza di ultima generazione riassunti dal concetto Mercedes-Benz di “Intelligent Drive” oltre a innovativi sistemi, come il portellone EASY PACK (su richiesta) che consente l’apertura e la chiusura elettrica del portellone stesso mediante la pressione di un pulsante per consentire il carico e lo scarico del vano posteriore.

    La nuova classe V, con il suo carattere estremamente raffinato e innovativo, è un veicolo nato per primeggiare anche nel settore funerario.

  • 50 YEARS OF DESIGN INNOVATION

    1963-2013: Pilato compie 50 anni e vuole condividere con voi questo bellissimo traguardo. E’ una bella storia, la nostra, fatta di passione, qualità, autenticità. Ogni autofunebre – 50 anni fa’ come adesso – è  un pezzo raro, frutto di una grande passione che ci ricorda quanto può essere bello creare qualcosa e che ci rende orgogliosi del nostro lavoro. Ogni nuovo prodotto che esce dalle nostre officine è il risultato della cinquantenaria esperienza sapientemente combinata con le più recenti tecnologie e innovazioni. Per celebrare questa tappa della nostra evoluzione, stiamo preparando un 2013 folto di eventi, idee e progetti che desideriamo condividere con voi per un anno pieno di sorprese… con tanti nuovi modelli di autofunebre. Per restare aggiornati sugli eventi di Casa Pilato, vi invitiamo a registrarvi al nostro servizio newsletter, cliccando su “Iscriviti ora” per ricevere le ultimissime novità e anteprime  direttamente al vostro indirizzo email.

    Pilato accompagnerà la vostra aziende e tutti i professionisti del settore nei percorsi quotidiani del business funerario, e vi guiderà verso nuovi orizzonti e traguardi. A voi che in tutti questi anni avete apprezzato la qualità dei nostri mezzi, vorremmo dedicare quest’anno 2013, invitandovi a seguirci anche nelle pagine del “Pilato Today” che quest’anno, per celebrare il cinquantenario della fondazione, si presenta con una nuova veste grafica, … un giornale che arricchiremo sempre di più e tramite il quale potremo conoscerci meglio e condividere le esperienze come in una grande famiglia. Per ricevere una copia del giornale è facile: basta cliccare su “Richiedi” nella sezione “Pilato Today” e compilare il modulo con il vostro nome e l’indirizzo.

    Non dimenticate di  rimanere sempre connessi: aggiungete www.pilato-spa.it ai vostri preferiti…. c’è una grande Festa che vi aspetta e un’affascinante storia lunga 50 anni, tutta da scoprire!

  • Dalla Norvegia con il sole

    Come possiamo immaginare una trentina di norvegesi che arrivano in Italia a Settembre?
    Come accogliere una delegazione scandinava, se non “ordinando” un sole splendente della durata di 72 ore, pari ad un intero week end lungo?
    Voler far sentire l’ospite come fosse a casa propria è un’arte di Pilato, farlo sentire a proprio agio, in modo che possa dire, “In Italia, da Pilato, non ho sentito la mancanza di nulla” – pare che questo sia stato l’effetto positivo dell’evento organizzato da Pilato.
    L’obiettivo in questa occasione è stato conciliare lavoro, divertimento, convivialità, ma soprattutto scambio di culture diverse. Credere in quello che si fa è il primo passo verso la realizzazione dei progetti che un’azienda vuole realizzare: Pilato, che nel suo intento di internazionalizzazione si è mossa in questo senso, con grande soddisfazione ha ricevuto  un riscontro molto positivo in occasione della visita degli amici dalla Norvegia.
    L’azienda e i nostri prodotti sempre più all’avanguardia, hanno riscosso molto interesse da parte degli ospiti, che hanno apprezzato non solo le nostre autofunebri,  la nostra produzione, ma sicuramente anche il sole e l’azzurro di quei giorni, la cucina italiana, la compagnia e l’allegria, offerti per lasciare un segno indelebile, un souvenir solare di fine estate.

  • Benvenuta Argentina

    Benvenuta Argentina

    Novembre 2012: Pilato apre le porte  a una delegazione di  imprenditori funerari di Buenos Aires in visita all’azienda italiana di autofunebri. Dopo una breve visita alla nostra produzione, gli ospiti hanno apprezzato l’elevato livello tecnologico raggiunto nella lavorazione e soprattutto l’esclusività del design delle nostre autofunebri. Dopo un approfondito scambio di esperienze, il nostro Responsabile Commerciale ha fornito loro dettagli tecnici sui mezzi nuovi e usati esposti nello show room. Con gran soddisfazione possiamo dire che l’entusiasmo per l’autofunebre Pilato non conosce confini.

  • Firenze, Piazzale Michelangelo 22 Settembre 2012

    Firenze, Piazzale Michelangelo 22 Settembre 2012

    Ogni guida turistica che si rispetti segnala Piazzale Michelangelo come uno dei punti panoramici privilegiati di Firenze. E proprio lì un sabato mattina all’alba ci siamo incontrati con il Gruppo Ofisa, a cui Pilato negli ultimi anni ha fornito autofunebri sia Jaguar che Mercedes Benz.
    Il gruppo Ofisa nasce nel 1955 dalla fusione delle principali imprese fiorentine, negli anni ha continuato a crescere radicandosi sempre più nel territorio fiorentino e offrendo una vasta gamma di servizi, ponendo la qualità al primo posto, come requisito fondamentale per fornire ai clienti servizi efficienti, e guardando il loro prestigioso parco macchine questo concetto balza subito all’occhio.
    Darsi appuntamento all’alba proprio in quel piazzale è stata un’idea molto speciale: scattare foto alle autofunebri Pilato del Gruppo Ofisa in un’atmosfera particolare e privilegiata, riservata a pochi… e noi lì c’eravamo, puntuali, per creare scatti d’autore, incorniciando le autofunebri all’interno di un paesaggio mozzafiato, in totale armonia con la linea e l’eleganza delle autofunebri Pilato .

  • Importante fornitura ad un gruppo funerario austriaco

    Il gruppo funerario formato da Bestattung Kärnten (BKG) e Bestattungsinstitut PAX, rappresenta una delle più rinomate e organizzate realtà del mondo funerario austriaco con 11 sedi operative in Carinzia e Stiria. BKG e PAX fanno parte delle municipalizzate (Stadtwerke) delle cittá di Klagenfurt e Villach e operano in modo capillare in due regioni. A Pilato è stato riservato l’onore di poter fornire cinque nuove autofunebri tra cui tre autofunebri modello Skyline. Il gruppo austriaco vuole fissare nuovi parametri nel settore funerario austriaco sostituendo le attuali autofunebri di colore grigio o nero con veicoli di colore bianco perla. Il colore bianco simboleggia la rinnovata speranza per i congiunti del defunto ed è legato al tema cristiano della Resurrezione. Con questa frase introduttiva il vicario episcopale e parroco di Klagenfurt, Dr. Peter Allmaier ha iniziato la cerimonia di benedizione dei veicoli in presenza di esponenti politici e personalità locali, dei vertici aziendali con il direttore generale e i due manager responsabili del settore nonché una parte dei dipendenti. La cerimonia si è tenuta a Klagenfurt am Wörthersee davanti alla suggestiva sede del Bestattungsinstitut PAX nei pressi del cimitero centrale di Annabichl.

    La stretta collaborazione ad ampio raggio con il rinomato gruppo carinziano rappresenta per Pilato un grosso successo e la conferma che design e qualità del prodotto Pilato vengono apprezzati anche nel mondo funerario di lingua tedesca.

  • Master Europeo in Gestione dei Servizi Funerari

    Gli studenti in visita alla Pilato SpA

    Abbiamo ospitato anche quest’anno studenti e insegnanti del Master FuSeMBA  per una visita breve ma ricca di contenuti. Questa tappa formativa  fa parte di un percorso che si articola in 800 ore di lezione che si svolgono a rotazione tra diverse nazioni europee e che ha come obiettivo quello di educare e formare specialisti in servizi funerari  guidandoli nell’acquisizione di conoscenze ed esperienze pratiche relativamente alle piú attuali tecniche e metodi per la gestione di aziende funerarie competitive. Come lo scorso anno abbiamo dato il nostro appoggio alla Feniof – che si è occupata dell’organizzazione delle lezioni teoriche per la parte italiana e delle visite alle più significative realtà aziendali italiane del settore funerario  – aprendo le nostre officine per  incontrare i corsisti, illustrando loro il ciclo di lavorazione delle nostre autofunebri  e aiutandoli a “leggere” e comprendere l’autofunebre non solo sotto l’aspetto tecnico e meccanico, ma anche per quel suo “Valore Aggiunto” di estetica, design e creatività. Studenti provenienti da diverse nazioni  europee (Francia, Spagna, Germania, Portogallo) hanno apprezzato le nostre creazioni dal fascino “made in Italy”.  E non solo: dell’autofunebre Toska – l’ultimo modello della Casa Pilato – hanno ammirato lo stile italiano in un’autofunebre che celebra e consacra il design mitteleuropeo.
    Alla fine della visita il Sig. Bosi, Segretario della Feniof, ha consegnato a Barbara Pilato un riconoscimento per l’attività svolta nel conseguimento degli scopi federativi che in quell’occasione li aveva visti – Feniof e Pilato – protagonisti  del Master Europeo Funerario.